Città di Rionero in Vulture
Città di Rionero in Vulture

AVVISO PUBBLICO. Manifestazione di interesse per conferimento di incarico di rappresentanza legale del Comune di Rionero in V.re

AVVISO PUBBLICO RELATIVO A MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER CONFERIMENTO DI INCARICO DI RAPPRESENTANZA LEGALE DEL COMUNE DI RIONERO IN VULTURE NEL CONTENZIOSO DINANZI AL T.A.R. DELLA BASILICATA NOTIFICATO IN DATA 04/01/2018 AL PROT. N. 236.

Scadenza: 19.01.2018, ore 13:00

Il Responsabile del Settore Legale, Personale e Commercio

Premesso che in data 04/01/2018 al Prot. n. 236 veniva proposto ricorso nei confronti del Comune di Rionero in Vulture, in persona del Sindaco pro tempore, per ivi sentire accogliere dall’Ecc.mo Tribunale Amministrativo Regionale le seguenti conclusioni:

in via cautelare:

- Disporre la sospensione dell’esecuzione degli atti impugnati (D.G.C. n.164/2017 e provvedimento di rigetto della dichiarazione di astensione obbligatoria) e di tutti gli atti presupposti, preparatori, connessi e consequenziali, anche non noti al ricorrente, anche mediante l’adozione delle ulteriori seguenti misure cautelari ritenute idonee ed adeguate ad assicurare interinalmente gli effetti della decisione sul ricorso;

nel merito:

- Annullare gli atti impugnati (D.G.C. n. 164/2017 e provvedimento di rigetto della dichiarazione di astensione) e di tutti gli atti presupposti, preparatori, connessi e consequenziali, anche non noti al ricorrente, perché illegittimi e/o viziati da eccesso di potere.

Con vittoria di spese, competenze ed onorari di causa e con rifusione dell’esborso sostenuto per il contributo unificato.

Visto l’art. 17, comma 1 lett. d) del D.lgs 50 del 18.04.2016 c.d. Nuovo Codice degli Appalti;

Visto l’art. 4 del D.lgs. n. 50/2016 che individua i principi cui sono soggetti i servizi esclusi dall’applicazione delle disposizioni del Codice degli Appalti;

Vista la Direttiva 2014/24/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 26 febbraio 2014, ed in particolare il Considerando n. 25 e l’art. 10;

Vista la comunicazione interpretativa della commissione relativa al diritto comunitario applicabile alle aggiudicazioni di appalti non o solo parzialmente disciplinate dalle direttive «appalti pubblici» (2006/C 179/02);

Considerato che l’elenco degli avvocati dal quali attingere per l’affidamento degli incarichi di patrocinio legale non è ancora stato formato;

Considerato che con propria determinazione n. 17 del 11/01/2018 è stato approvato il presente avviso pubblico per il conferimento dell’incarico di rappresentanza legale ai sensi e per gli effetti degli atti sopra citati;

AVVISA

I professionisti interessati all’affidamento dell’incarico di rappresentanza legale per la difesa di questo Ente nel contenzioso con Il Magg. Di Lonardo Mauro dinanzi al Tribunale Amministrativo Regionale di Basilicata.

OGGETTO DELL’INCARICO

L’incarico ha per oggetto l’assistenza e la rappresentanza legale del Comune di Rionero in Vulture nel contenzioso dinanzi al T.A.R. della Basilicata notificato in data 04/01/2018 al prot. n. 236, e il relativo schema di disciplinare d’incarico;

L’incarico comprende: la rappresentanza legale nel procedimento dinanzi al Tribunale Amministrativo Regionale di Basilicata, nonché quanto previsto nell’allegato schema di disciplinare d’incarico.

REQUISITI RICHIESTI

Possono partecipare al presente avviso gli Avvocati iscritti all’Albo Professionale degli Avvocati ed alla Cassa Nazionale Forense.

I requisiti richiesti per la presentazione della manifestazione d’interesse sono:

1. di essere iscritto all'Albo professionale degli Avvocati;

2. di essere iscritto alla Cassa Nazionale Forense e di essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento di imposte, tasse e contributi previdenziali in favore della stessa Cassa;

3. il godimento dei diritti civili e politici; i candidati cittadini degli stati membri dell'Unione Europea devono godere dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza ed avere adeguata conoscenza della lingua italiana;

4. di non aver riportato condanna con sentenza definitiva o decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale per uno dei seguenti reati:

a) delitti, consumati o tentati, di cui agli articoli 416, 416-bis del codice penale ovvero delitti commessi avvalendosi delle condizioni previste dal predetto articolo 416-bis ovvero al fine di agevolare l'attività delle associazioni previste dallo stesso articolo, nonché per i delitti, consumati o tentati, previsti dall'articolo 74 del decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309, dall'articolo 291-quater del decreto del Presidente della Repubblica 23 gennaio 1973, n. 43 e dall'articolo 260 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, in quanto riconducibili alla partecipazione a un'organizzazione criminale, quale definita all'articolo 2 della decisione quadro 2008/841/GAI del Consiglio; b) delitti, consumati o tentati, di cui agli articoli 317, 318, 319, 319-ter, 319-quater, 320, 321, 322, 322-bis, 346-bis, 353, 353-bis, 354, 355 e 356 del codice penale nonché all'articolo 2635 del codice civile; b-bis) false comunicazioni sociali di cui agli articoli 2621 e 2622 del codice civile; c) frode ai sensi dell'articolo 1 della convenzione relativa alla tutela degli interessi finanziari delle Comunità europee; d) delitti, consumati o tentati, commessi con finalità di terrorismo, anche internazionale, e di eversione dell'ordine costituzionale reati terroristici o reati connessi alle attività terroristiche; e) delitti di cui agli articoli 648-bis, 648-ter e 648-ter.1 del codice penale, riciclaggio di proventi di attività criminose o finanziamento del terrorismo, quali definiti all'articolo 1 del decreto legislativo 22 giugno 2007, n. 109 e successive modificazioni; f) sfruttamento del lavoro minorile e altre forme di tratta di esseri umani definite con il decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 24; g) ogni altro delitto da cui derivi, quale pena accessoria, l'incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione;

5. di non essere stato/a destituito/a o dichiarato/a decaduto/a dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione;

6. di non aver commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse;

7. di non aver commesso un grave errore, accertato con qualsiasi mezzo di prova, nell’esercizio dell’attività professionale;

8. di non incorrere in alcuna delle situazioni di incompatibilità, di conflitto di interesse previste dalla vigente normativa e dal codice deontologico forense;

9. di non trovarsi in condizioni di incapacità, incompatibilità, inconferibilità e di non aver cause ostative a contrarre con la Pubblica Amministrazione;

10. di non incorrere in alcuna delle cause di decadenza, di sospensione o di divieto previste dal D. Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss.mm.i. (normativa antimafia);

11. d’impegnarsi a non accettare incarichi da terzi, pubblici o privati, contro l’Amministrazione comunale fino alla conclusione dei procedimenti giurisdizionali e non relativi all’affidamento dell’incarico di cui al presente avviso;

12. di avere preso conoscenza e di accettare di rispettare nell’esecuzione dell’incarico in oggetto, e per quanto compatibili, gli obblighi di condotta del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici, approvato con D.P.R. 16 aprile 2013, n. 62, e del Codice di Comportamento del personale del Comune di Rionero in Vulture adottato con Deliberazione di Giunta Comunale n. 7 del 06.02.2014;

13. di non essere incorso in nessuna delle cause di incompatibilità previste dall’art. 53, comma 16 ter, del D. Lgs. n. 165/2001 e ss.mm.i.;

I requisiti di cui sopra sono da considerarsi obbligatori per la presentazione della manifestazione d’interesse e devono essere posseduti alla data di scadenza fissata per la presentazione della predetta manifestazione di interesse. La mancanza di uno di questi requisiti, comporta automaticamente l'esclusione da parte degli interessati.

ESECUZIONE DELL’INCARICO E SUA FORMALIZZAZIONE

Il professionista eseguirà l’incarico sotto la propria responsabilità, senza vincolo di subordinazione, nel rispetto delle discipline legali, professionali e deontologiche che regolano la professione forense.

L’incarico verrà formalizzato mediante sottoscrizione di specifico disciplinare d’incarico il cui schema è allegato al presente avviso, e che il professionista deve dichiarare di accettare integralmente.

COMPENSO E MODALITA’ DI AFFIDAMENTO

Ai sensi dell’art. 9 del D.L. 24/01/2012 n. 1 convertito con modificazioni dalla L. 24 marzo 2012 n.27, dell’art. 13 della L. 31 dicembre 2012 n. 247 e del Regolamento adottato con Decreto del Ministro della Giustizia del 10.03.2014 n. 55, il compenso unico, forfettario per l’incarico in oggetto onnicomprensivo di diritti, onorari, rimborsi forfettari, spese varie, contributi previdenziali ed IVA se dovuta, è pari agli importi di seguito indicati, sia in caso di soccombenza del Comune, sia in caso di compensazione delle spese e calcolati tenendo conto dei parametri tariffari minimi di cui al D.M. n.55/2014 ulteriormente ridotti del 25 %:

- € 4.572,11 comprensive di spese generali (15% sul compenso totale) oltre I.V.A. se dovuta C.A.P. quale compenso unico, forfettario per l’eventuale intero grado di giudizio innanzi al Tribunale Amministrativo regionale della Basilicata

CRITERI DI SELEZIONE

Nel caso in cui perverranno più manifestazioni d’interesse si procederà secondo quanto stabilito dalla disposizione sindacale acquisita al protocollo n.380 del 09/01/2018 che attribuisce alla Giunta Comunale la facoltà di individuazione tra gli interessati, mediante valutazione dei curricula presentati e del possesso di una documentata e comprovata esperienza professionale in materia oggetto del contenzioso.

PRESENTAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI D’INTERESSE

Gli interessati dovranno presentare entro e non oltre le ore 13,00 del 19/01/2018 apposita manifestazione d’interesse corredata dalla documentazione di seguito indicata. La manifestazione d’interesse potrà essere inoltrata a mezzo PEC (Posta elettronica certificata – indirizzo PEC) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., posta raccomandata, oppure posta prioritaria ovvero tramite corriere espresso o infine mediante consegna diretta a mano, al protocollo generale dell’Ente entro e non oltre le ore 13,00 del giorno 19.01.2018 al seguente indirizzo: Comune di Rionero in Vulture (PZ)- Ufficio Protocollo – Via Ciasca, n. 8 – 85028 Rionero in Vulture (PZ). Sul plico dovrà essere riportata, inoltre, l’indicazione del MITTENTE e la dicitura “MANIFESTAZIONE D’INTERESSE PER IL CONFERIMENTO DELL’INCARICO DI RAPPRESENTANZA LEGALE DEL COMUNE RIONERO IN VULTURE NEL CONTENZIOSO DINANZI AL T.A.R. DELLA BASILICATA NOTIFICATO IN DATA 04/01/2018 AL PROT. N. 236”, e il relativo schema di disciplinare d’incarico;

L’Amministrazione è esente da responsabilità per eventuali dispersioni della manifestazione di interesse dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del partecipante oppure da mancata o tardiva comunicazione per eventuali disguidi comunque imputabili a fatto di terzi, caso fortuito o forza maggiore.

CONTENUTO DELLA MANIFESTAZIONE D’INTERESSE

La manifestazione d’interesse dovrà essere formalizzata mediante dichiarazione resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000, utilizzando preferibilmente il modello allegato, con la quale il professionista attesti:

1. di essere iscritto all'Albo professionale degli Avvocati;

2. di essere iscritto alla Cassa Nazionale Forense e di essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento di imposte, tasse e contributi previdenziali in favore della stessa Cassa;

3. il godimento dei diritti civili e politici; i candidati cittadini degli stati membri dell'Unione Europea devono godere dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza ed avere adeguata conoscenza della lingua italiana;

4. di non aver riportato condanna con sentenza definitiva o decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale per uno dei seguenti reati: a) delitti, consumati o tentati, di cui agli articoli 416, 416-bis del codice penale ovvero delitti commessi avvalendosi delle condizioni previste dal predetto articolo 416-bis ovvero al fine di agevolare l'attività delle associazioni previste dallo stesso articolo, nonché per i delitti, consumati o tentati, previsti dall'articolo 74 del decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309, dall'articolo 291-quater del decreto del Presidente della Repubblica 23 gennaio 1973, n. 43 e dall'articolo 260 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, in quanto riconducibili alla partecipazione a un'organizzazione criminale, quale definita all'articolo 2 della decisione quadro 2008/841/GAI del Consiglio; b) delitti, consumati o tentati, di cui agli articoli 317, 318, 319, 319-ter, 319-quater, 320, 321, 322, 322-bis, 346-bis, 353, 353-bis, 354, 355 e 356 del codice penale nonché all'articolo 2635 del codice civile; b-bis) false comunicazioni sociali di cui agli articoli 2621 e 2622 del codice civile; c) frode ai sensi dell'articolo 1 della convenzione relativa alla tutela degli interessi finanziari delle Comunità europee; d) delitti, consumati o tentati, commessi con finalità di terrorismo, anche internazionale, e di eversione dell'ordine costituzionale reati terroristici o reati connessi alle attività terroristiche; e) delitti di cui agli articoli 648-bis, 648-ter e 648-ter.1 del codice penale, riciclaggio di proventi di attività criminose o finanziamento del terrorismo, quali definiti all'articolo 1 del decreto legislativo 22 giugno 2007, n. 109 e successive modificazioni; f) sfruttamento del lavoro minorile e altre forme di tratta di esseri umani definite con il decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 24; g) ogni altro delitto da cui derivi, quale pena accessoria, l'incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione;

5. di non essere stato/a destituito/a o dichiarato/a decaduto/a dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione;

6. di non commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse;

7. di non aver commesso un grave errore, accertato con qualsiasi mezzo di prova, nell’esercizio dell’attività professionale;

8. di non incorrere in alcuna delle situazioni di incompatibilità, di conflitto di interesse previste dalla vigente normativa e dal codice deontologico forense;

9. di non trovarsi in condizioni di incapacità, incompatibilità, inconferibilità e di non aver cause ostative a contrarre con la Pubblica Amministrazione;

10. di non incorrere in alcuna delle cause di decadenza, di sospensione o di divieto previste dal D. Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss.mm.i. (normativa antimafia);

11. d’impegnarsi a non accettare incarichi da terzi, pubblici o privati, contro l’Amministrazione comunale fino alla conclusione dei procedimenti giurisdizionali e non relativi all’affidamento dell’incarico di cui al presente avviso;

12. di avere preso conoscenza e di accettare di rispettare nell’esecuzione dell’incarico in oggetto, e per quanto compatibili, gli obblighi di condotta del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici, approvato con D.P.R. 16 aprile 2013, n. 62, e del Codice di Comportamento del personale del Comune di Rionero in Vulture adottato con Deliberazione di Giunta Comunale n. 7 del 06.02.2014;

13. di non essere incorso in nessuna delle cause di incompatibilità previste dall’art. 53, comma 16 ter, del D. Lgs. n. 165/2001 e ss.mm.i.;

La manifestazione d’interesse dovrà essere accompagnata da Curriculum vitae, da una dichiarazione resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 nella quale siano riportate le specializzazioni e l’esperienza professionale maturata nelle materie afferenti il presente incarico sopra riportate, e da fotocopia del documento di identità in corso di validità. Il comune si riserva di effettuare le verifiche, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni presentate.

PUBBLICITA’

Copia integrale dell’avviso e del modello per la manifestazione d’interesse saranno affissi sulla Home Page del sito istituzionale del Comune di Rionero in Vulture (http://www.comune.rioneroinvulture.pz. it), all’Albo Pretorio on line e nella sezione Bandi di Gara e Contratti - Amministrazione Trasparente.

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

L’inoltro della domanda e della documentazione a corredo autorizza il trattamento dei dati personali nel rispetto del D.lgs 196/2003. I dati raccolti dall’Amministrazione saranno trattati mediante banche dati informatizzate e procedure manuali per le finalità di gestione del presente avviso.

NORME FINALI

Responsabile del procedimento è la Dott.ssa Tagliaferri Sabrina – tel. 0972/729241.

Il presente avviso non vincola in alcun modo l’Amministrazione Comunale che si riserva di esaminare le manifestazioni d’interesse che perverranno ed è finalizzato esclusivamente a ricevere manifestazione di interesse per favorire la partecipazione e la consultazione del maggior numero di professionisti nel rispetto dei principi di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità e pubblicità, in modo non vincolante per l’Ente. Le manifestazioni di interesse hanno l’unico scopo di comunicare all’Ente la disponibilità al conferimento dell’incarico di rappresentanza legale di cui all’oggetto. Con il presente Avviso non è indetta alcuna procedura concorsuale e non sono previste graduatorie di merito o attribuzione di punteggi.

<span style="font-size: 12pt;">La ricezione delle manifestazioni di interesse non comporta alcun obbligo o impegno dell'Ente nei confronti dei soggetti interessati, nè determina l'insorgenza di alcun titolo, diritto o interesse giuridicamente rilevante a pretendere la prosecuzione della procedura. Di conseguenza, è da escludere qualsivoglia rilevanza preconcettuale e contrattuale del presente avviso non essendo questo Ente vincolato in alcun modo al conferimento dell0incarico di rappresentanza legale di cui all'oggetto.

L’Ente si riserva espressamente la facoltà di recedere o di sospendere o modificare i termini e le condizioni della procedura in ogni momento, senza preavviso, qualunque sia il grado di avanzamento della stessa e senza che ciò possa far sorgere in capo ai soggetti partecipanti diritti a risarcimento o indennizzi.

Rionero in Vulture, 12 gennaio 2018

Il Responsabile del procedimento

Dott.ssa Sabrina Tagliaferri

IN ALLEGATO:

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO E AVVISO PUBBLICO

SCHEMA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSI

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Avv_Pubb_Inc_Leg_018.pdf)Avv_Pubb_Inc_Leg_018.pdf 615 kB
Scarica questo file (ALLEGATO 2_Man_Interes.doc)ALLEGATO 2_Man_Interes.doc 30 kB